DEBIAN SUL DIGIMATRIX




CHANGELOG (vedi sotto)

02.12.05: il mio DM ora usa 2.6.14 e tutto va a meraviglia. Si puo' anche giovare di un bel Maxtor 250gb. Un po' di problemi col BIOS.

22.10.05: Vari miglioramenti: dal supporto per la radio al jog shuttle del volume (grazie alla nuova versione di setpanel), da nuovi settaggi di asusfan ad un freevo sempre piu' figo! Leggiti un po' di update a giro per la pagina... :D

11.10.05: modificato leggermente lo script di mencoder e i settaggi di asusfan per il controllo della ventola (ora e' piu' silenzioso); modificato il file di config di freevo per usare dei comandi predefiniti prima e dopo la registrazione da tv (solo per freevo 1.5 !)

26.08.05: mi hanno segnalato che il link al kernel-source non va piu': modificato e ora dovrebbe andare!
27.05.05: aggiunto il file .deb per il kernel-source (sezione download; link esterno al dominio orangeek.org; grazie dasnake! :)
25.05.05: aggiunto il file .deb per il kernel-image (lo trovi nella sezione 'download' in fondo)
24.05.05: modificato il comando per mencoder. vedi sotto nella sezione 'software'
---


INTRO


questi giorni di assenza dal blog sono stati principalmente conseguenza del tempo che ho speso per configurare il mio bel asus digimatrix (DM da ora in poi) su debian.
in questa pagina spieghero' un po' cosa ho fatto per far funzionare il tutto.
Per qualsiasi problema, suggerimento, imprecazione, scrivi a antani at gmail dot com


HARDWARE

cominciamo da qui. Il mio digimatrix usa un pentium4 2,26ghz, 256mb ram (UPDATE: portato a 512mb, dato che uso sempre piu' il DM anche come desktop :) e un disco ibm (so gia' che prima o poi morira') da 60gb.

ad oggi, il mio digimatrix con linux supporta tutto il suo hardware, piu' o meno, fatta eccezione per il radio tuner. Una precisazione per il wifi: in teoria funziona (il driver viene caricato e l'interfaccia tirata su, ma non sono certo che non ci siano ulteriori difficolta': da alcuni, i driver sono considerati "quite unstable"... quindi fatti i dovuti calcoli.


UPDATE: funziona tutto, radio e wifi compresi. :D

UPDATE: Ho sostituito il vecchio IBM con un disco maxtor 250gb. Ho avuto seri problemi a farlo funzionare (all'inizio si piantava continuamente sotto Linux, mentre funzionava senza problemi sotto Windows – a parte il fatto che vede solo 130gb); alla fine sembra che il tutto dipendesse dalla versione di BIOS installata, la 1005. Grazie a Win (!), ho aggiornato alla 1006 e ora tutto funziona alla grande. Sembra proprio, poi, che l'unico modo per aggiornare il BIOS sia avere Windows...

UPDATE: ora il digimatrix viaggia col kernel 2.6.14; tutto funziona alla grande. Il kernel ha sempre la necessita' di essere patchato per far funzionare la scheda tv. A breve aggiungero' la patch per il 2.6.14 nella sezione 'download'. Una cosa cui prestare attenzione e' la versione di lirc necessaria per far funzionare il telecomando. Quella corretta, nel momento in cui scrivo, e' la 0.7.3-preXX.

Ecco i vari componenti e cosa fare per farli funzionare.


Scheda Video: e' una SiS65x (sembra 650). un supporto base e' garantito anche dal driver 'sis' di XFree, distribuito con debian, 4.3; quindi, non c'e' da preoccuparsi: infilate un bootcd di debian e procedete con l'installazione... il fine tuning verra' dopo. con il driver 'sis' standard, tutta la parte che necessita accelerazione va lenta: il processore si occupera' di tutto ma fara' una grossa fatica (ad es, per divx e dvd). Dopo l'installazione di debian e la configurazione di X, controllate che tutta vada ok (accelerazione a parte, of course) e aggiornate il driver video. andate qui e scaricate l'archivio con l'ultimo driver, controllando la versione di XFree/x.org che avete. Mentre che ci siete, beccatevi anche 'sisctrl', frontend grafico windows-like per la gestione del driver.
per installare il driver aggiornato e' sufficiente decomprimere il tar.gz e copiare il file sis_drv.o nella dir di X (in debian, /usr/X11R6/lib/modules/drivers/ ). al massimo, facciamo un backup prima. nel mio caso, mi sono accorto che e' stato necessario riavviare la macchina per vedere il nuovo driver caricato: molto probabilmente deve essere scaricato dalla memoria. per verificare di utilizzare effettivamente la versione aggiornata, si puo' installare sisctrl e verificare il numero di versione nell'ultima finestra del programma.
Considerate che e' disponibile anche un repository apt per questi driver e che e' possibile installarli semplicemente con apt. Controllate sulla pagina dello sviluppatore per maggiori info. Una precisazione: per il chipset del digimatrix, il driver NON supporta DRI, quindi non andra' MAI come potrebbe andare un driver accelerato.
penso che non sia male procedere direttamente con x.org, ma ancora non ne ho avuto tempo. Riporto comunque che alcuni che hanno provato X.org sul DM, sostengono che sia piu' lento di Xfree. Non lo so... provate! Nel mio caso, la potenza e' assolutamente sufficiente ma non penso sia possibile giocarci con qualcosa in 3d. per quello e' meglio utilizzare un normale pc con ventole a 15000 rpm e alimentatore da 400w. e il neon. per piacere, il neon.


UPDATE: debian unstable ora e' passata ad X.org ed io con lei. Nel frattempo, uso sempre meno il DM come desktop e solo come media center... comunque non ho notato particolari cambiamenti nel funzionamento della sezione video dal passaggio da Xfree a X.org.

Scheda audio: nessun problema. riconosciuta al volo da debian e configurata con alsa. driver intel8x0. Alcune utili informazioni possono essere quelle relative ai vari volumi presenti nel mixer (io di solito uso aumix dato che alsamixer e' un inferno).

CD = volume del CD e della radio. Talvolta capita di sentire un fruscio di fondo, quando si ascolta la musica o un film. Nella maggior parte dei casi, la colpa e' imputabile proprio a questo volume ovvero a quello successivo, Line1; e' sufficiente azzerarlo.

Line1 = volume del capture dalla scheda tv; meglio usare questa sorgente per registrare dalla tv, invece che il “volume” generico

Igain = sembra essere il guadagno sulla presa tv.


TVTuner: per usare questo ci vuole una patch per il chipset saa7134 che trovate qui (considera che tutto il materiale inerente il kernel e' in base al 2.6.10, modificato appunto con questa patch. piu' in basso ci sono i link ai file .deb). la patch a quanto ho capito e' stata fatta a mano... non ho trovato da nessuna parte una release ufficiale. io ho usato il sistema di patch. con debian sid, non e' necessaria nessun'altra impostazione per far funzionare il tvtuner. alcuni dicono invece che non e' necessario a partire dal 2.6.8, usando il driver saa7143 (notate il numero del chipset diverso) e facendo un po' di vodoo hacking.


Pannello frontale: funziona. usa un driver modificato (it_87) fornito da lm_sensors. e' necessario usare 'setpanel', tool per la scrittura sul display: personalmente lo uso per tenere d'occhio la temperatura della cpu. Il programma lo trovate qui .
la sintassi per fare questo e' semplice:


#setpanel -i numero_device_i2c -u
a quanto ho notato, pero', il numero device i2c non e' costante ad ogni avvio della macchina: talvolta era 0 e talvolta 1. per risolvere il problema e avviarlo in automatico durante il boot, ho fatto un piccolo script 'setpanel' inserito in /etc/init.d/ .

questo il contenuto dello script (ricorda di renderlo eseguibile e di metterlo in esecuzione automatica con rcconf):

/usr/local/sbin/setpanel -i `i2cdetect -l | grep -i sis | cut -b 5` -u &


[per passare l'argomento all'opzione -i, ho usato i2cdetect, grep e cut per restituire il valore corretto ad ogni boot :P]
Setpanel comunque supporta altre funzioni. Dacci un occhio con –help!


UPDATE: la nuova versione di setpanel, la 0.7, permette di evitare l'utilizzo di qualsiasi codice relativo ad lm_sensors (come l'it87 che si usava con le versioni precedenti). Le migliorie di questa versione del software sono notevoli e comprendono:

Il nuovo comando che uso all'avvio e' :


#setpanel -D "000000" -l -T



Ethernet: funziona. modulo sis900.

Wireless: funziona con l'ultima versione del driver rt2400 . ancora non ho provato, comunque si consigliano alcuni script per l'inizializzazione, perche' sembra che ci siano solo due secondi per tirare su l'interfaccia. Dai un occhio alle prime due pagine inserite nei 'link' per maggiori info.


UPDATE: testato e 'funziona': l'interfaccia viene tirata su e iwconfig setta le impostazioni. Non pinga pero' e non so dove sia il problema.

Lettore memorie CF/SD/MMC: non ho provato, ma leggo da varie parti che funziona e durante il boot viene riconosciuto correttamente. ad ogni tipo di lettore, viene assegnato un dispositivo del tipo /dev/sda1 per CF, /dev/sdb1 per SD e cosi' via. dai un occhio a dmesg.

UPDATE: provato con il lettore di CFlash e funziona. ho fatto dei link simbolici del tipo /dev/cflash e /dev/sd per non dovermi ricordare ogni volta il nome del device.

Sensori hardware per la temperatura: funzionano. usare il modulo it_87 su bus ISA. controlla sia la temperatura di CPU e motherboard che la velocita' di entrambe le ventole.

_NB_ Se noti che le temperature del tuo digimatrix sono piu' alte di quelle pubblicate in numerosi siti internet, controlla per prima cosa il dissipatore sopra la CPU!! nella confezione originale, infatti, c'e' un piccolo adesivo sulla superficie inferiore del dissipatore (quello a contatto con la cpu): io mi ero dimenticato di toglierlo e scaldava circa 10C di piu'! grazie cama. :D


Regolatore velocita' ventole: funziona grazie al tool 'asusfan' che trovate qui.
Personalmente uso l'impostazione 'intelligent' con la configurazione di default ( asusfan -i ) anche se, volendo, si puo' fare un po' di vodoo e renderlo piu' silenzioso: probabilmente, pero', i valori di default sono un po' ottimistici per il clima mediterraneo, dovro' modificarli, ma non ho avuto tempo per ora.

UPDATE: controlla nella sezione “SOFTWARE” lo script too_hot_shutdown che uso per controllare periodicamente la temperatura e, una volta raggiunto un certo limite, spengere il DM per evitare danni !


UPDATE 22.10.05: ho capito meglio come funziona asusfan e mi sono spiegato le differenze col funzionamento del DM sotto windows rispetto a Linux. avevo letto/sentito che sotto Win le ventole erano spente nell'80% del tempo e, necessariamente, era molto silenzioso; con Linux, invece, non ero mai riuscito a farlo stare con le ventole spente. Ok, questo e' quanto ho capito. il comando asusfan -a (automatic) imposta e regole le ventole cosi' come da BIOS e quindi esattamente come funzionerebbero sotto Windows. In effetti ora il DM e' molto silenzioso (il problema principale ora e' solo il disco) ma le temperature sono sensibilmente piu' alte rispetto a prima. Ho scelto per una soluzione intermedia: di giorno uso una delle impostazioni qua sotto (tanto con il rumore “della citta'” e' praticamente inavvertibile) e di notte uso l'impostazione automatic da BIOS.


UPDATE 11.10.05 : affinato il controllo della ventola con un settaggio piu' silenzioso. il comando ora e' :

asusfan -m 35 -o 40 -g 3 -i . In questo modo la temperatura si assesta sui 43/45C, anche in idle, ma con le ventole al 40%. Rispetto all'impostazione suggerita prima (qui sotto), la temperatura media si alza un po' ma le ventole vanno piu' lentamente. Non ho provato questo settaggio col clima estivo... occhio!


UPDATE: trovata un'impostazione buona nella maggior parte dei casi (soprattutto con basso carico CPU e silenzioso per la notte): asusfan -m 40 -g 3 -o 33 -i [i valofi hanno questo significato: a 33C di temperatura le ventole vanno alla velocita' minima di 40% ed aumentano, rispetto alla temperatura, con un coefficiente di 3. in questo modo, a 50C le ventole vanno al 100%]


Telecomando originale: funziona. e' necessario usare il driver it_87 di lirc, modificandolo con i file in questo archivio. far funzionare questo coso (tra l'altro di pessima qualita') e' stato il passo piu' noioso.
allora: scarica l'ultima versione di lirc (io uso la 0.7.1pre4) e decomprimila. per compilare lirc ed i suoi moduli e' necessario il sorgente del kernel: vedi sotto per il deb. una volta decompresso lirc, decomprimi i driver it87 modificati e copia i file .c e .h nella dir 'drivers/lirc_it_87' di lirc. dopodiche' e' necessario compilare il tutto, tramite:


./setup.sh # scegli in IT87 'hardware'>'irda hardware'
make
make install


ok. a questo punto dovresti avere tutta una serie di programmi che si chiamano ir* (ircat,irw, irexec ecc) e soprattutto i demoni lirc e lircmd. quest'ultimo serve per usare il telecomando come mouse. ancora non ho provato.
ora devi lavorare un po' con il file di configurazione di lirc: in primis ti serve un file in /etc/ di nome lircd.conf che contenga la "descrizione" dei codici dei segnali inviati dal telecomando in dotazione col DM. Ecco il mio. (rinominalo lircd.conf) per verificare che funzioni il tutto, prova ad avviare il demone lircd e poi da una shell dai
$irw
e comincia a premere un po' di tasti. dovresti vedere qualcosa del tipo:

00000000003508f7 00 tv ASUS_DigiMatrix
000000000035f00f 00 dvd_vcd ASUS_DigiMatrix
000000000035b04f 00 on_off ASUS_DigiMatrix
0000000000357887 00 ch- ASUS_DigiMatrix
000000000035649b 00 step+ ASUS_DigiMatrix
000000000035e01f 00 8 ASUS_DigiMatrix


la penultima "parola" prima di ASUS_DigiMatrix e' il nome del tasto premuto. dovrai lavorare molto con irw per il passo successivo, cioe' l'assegnazione bottone>comando.
vediamo un po':
uso il programma irexec che rimane in ascolto del telecomando e, quanto riceve un segnale da esso, controlla il proprio file di configurazione ed esegue il comando associato. ad esempio, io uso questo file di configurazione .lircrc : come vedi, e' configurato principalmente per tvtime per la televisione e per caricare xmms su radioparadise.
normalmente, infatti, utilizzo freevo col quale faccio tutto. Per questa applicazione, utilizzo il suo specifico file di config per lirc, lircrc in /etc/freevo. ecco il mio (ricorda di rinominarlo).


UPDATE: ho smesso di usare irexec perche' uso il DM esclusivamente via freevo, ssh e vnc.


SOFTWARE

Niente da particolare da dire in questa sezione. Come distro uso Debian Sid (unstable); come windowmanager Wmaker o XFCE.
La parte piu' interessante e' relativa alla registrazione da TV e alla configurazione dell' Home Theatre System con Freevo.

Registrazione TV


Uso mencoder: questo e' il comando che uso normalmente.


mencoder -tv driver=v4l2:channels="23-rai1,27-rai2,50-rai3,41-rete4,45-canale5,48-italia1,64-la7,61-mtv,40-reteA":width=640:height=480:norm=PAL -ovc lavc -lavcopts vcodec=mpeg4:vbitrate=1100:keyint=30 -oac mp3lame -lameopts br=128:cbr -vf lavcdeint -ffourcc divx -o %(filename)s tv://%(channel)s


Non sono riuscito a specificare le frequenze tv (quelle dopo channels, per intendersi) in file di config (come e' per mplayer), quindi e' necessario specificarle ogni volta. Ho creato un alias all'uopo.


UPDATE 11.10.05: ho provato a specificare una risoluzione diversa, indicando quella nativa PAL (720x576). L'occupazione della CPU va sul 90%, ma non ci sono skipped frames o altri problemi. Ho notato inoltre un problema relativo alle registrazioni lunghe da tv ( superiori a 2h); semplicemente, riproducendo il file con mplayer deve essere ricostruito tutto l'indice idx. Per non doverlo fare ogni volta sullo stesso file e' possibile:


La soluzione che uso piu' frequentemente, invece, e' quello di reencodare il file con:

mencoder -idx -oac copy -ovc copy -o nuovo_file.avi vecchio_file.avi


A questo punto, se si deve reencodarlo tanto vale togliere (se ci sono) gli stacchi iniziali e finali della pubblicita'. Basta usare:

mencoder -idx -oac copy -ovc copy -ss hh:mm:ss -endpos hh:mm:ss -o nuovo_file.avi vecchio_file.avi


Ecco una piccola spiegazione:

-ss indica quando cominciare ad encodare il file. Se la parte importante comincia al quindicesimo minuto, -ss 00:15:00 .

-endpos indica, invece, quando smettere di encodare il file. Se, ad esempio, finisce al quindicesimo minuto della terza ora (quindi, esattamente tre ore dopo il momento indicato con -ss), -endpos 03:00:00 .


UPDATE: questo e' l'ultimo che ho trovato. ho aggiunto un po' di opzioni per i keyframe, diminuito leggermente il bitrate video, aggiunto specifiche per l'audio e il video. ora l'occupazione CPU e' sul 60%.


Home Theatre System con Freevo


Uso Freevo per questo, col quale posso vedere e registrare (pianificandola anche, tramite la guida tv) la TV, vedere film, ascoltare la musica (anche online) e vedere le immagini. Il file di configurazione (in /etc/freevo/local_conf.py) e' in python ed e' un gran casino modificarlo. Bisogna stare particolarmente attenti alla sintassi da rispettare: ad esempio, _non_ si possono lasciare spazi liberi all'inizio di una riga contenente una stringa.

Premetto che la configurazione di freevo mi ha preso un sacco di tempo ed e' costantemente work in progress. Comunque qua puoi dare un occhio al mio file di config (rinominalo come sempre): come noterai, uso mplayer per vedere i film (anche i DVD, quindi addio ai menu. se ti interessano usa xine), tvtime per la tv, mencoder per la registrazione da tv.


Ti consiglio di prestare particolare attenzione alla sezione relativa al VCR_CMD e a TV_CHANNELS: questa ultimo contiene, a quanto ho capito, _solo_ i canali che vuoi visualizzare nella guida tv e non tutti quelli visibili con l'applicazione tv, tvtime nel mio caso.


UPDATE 11.10.05: ho modificato il file di config di freevo, specificando i comandi da eseguire prima e dopo la registrazione da tv; dalla versione 1.5.x di freevo, infatti, e' possibile utilizzare le stringhe VCR_PRE_REC e VCR_POST_REC. ecco la mia sezione relativa del file di config:


VCR_PRE_REC = ('/data/vcr_pre_rec ')

VCR_CMD = 'mencoder -tv driver=v4l2:channels="23-rai1,27-rai2,50-rai3,41-rete4,45-canale5,48-italia1,64-la7,61-mtv,40-reteA":width=640:height=480:norm=PAL -ovc lavc -lavcopts vcodec=mpeg4:vbitrate=2000:keyint=125 -oac mp3lame -lameopts br=128:cbr -vf lavcdeint -ffourcc divx -o %(filename)s tv://%(channel)s'

VCR_POST_REC = ('/data/vcr_post_rec')


I file di script che uso sono vcr_pre_rec e vcr_post_rec.

I file sono commentati e spiegati abbastanza bene, quindi non mi dilungo. Sostanzialmente vengono regolate alcune impostazioni del mixer e il settaggio per le ventole per aumentare il raffreddamento (ed il rumore generato dalle ventole...) durante la registrazione e renderlo silenzioso 4 minuti dopo la fine della registrazione.

Imposto ogni volta il mixer perche' avevo notato che non era possibile registrare dalla televisione mentre ascoltavo la musica o vedevo un film (o meglio, era possibile ma il volume della tv si mischiava con il resto). Tutto cio' succedeva perche' prima il flag REC era impostato sul main volume ( -v , appunto). In questo modo, invece, e' possibile tenere distinte le due sorgenti.


NB Se modifichi il file di config di freevo relativo al recordserver e non noti pero' nessun cambiamento nel comportamento del programma, ricordati prima di stoppare e riavviare il recordserver di freevo (freevo recordserver stop e start) !



Sempre nella sezione TV_CHANNELS, l'ultima tra virgolette nella definizione di ogni canale _deve_ essere uguale al nome utilizzato per registrare con mencoder. Almeno questo e' quanto ho capito. E funziona. :D

La lista dei canali visualizzabili con l'applicazione tv, invece, sono specificati da un'altra parte: usando tvtime, ad esempio, sono in .tvtime/stationlist.xml. Questo e' il mio. Noterai che in questo file sono contenute due liste di canali, l'ultima delle quali e' chiamata 'freevo'. questa e' quella utilizzata da freevo appunto quando avvia tvtime. La prima, invece, e' quella utilizzata normalmente da tvtime stand-alone. Per fare i test relativi, quindi, e verificare la lista dei canali che poi utilizzera' tvtime avviato da freevo, puoi semplicemente usare il flag -f nome_lista_canali, quindi in questo caso:

$tvtime -f freevo

TVTime, pero', non supporta la lista di frequenze italiane, quindi sono stato costretto ad utilizzare la frequenza "Custom" con valori in Mhz. Non comporta particolari problemi, se non il fatto che freevo non supporta il "Custom" e tenta ogni volta di sovrascrivere la sua parte del file stationlist.xml con il valore band="US-Cable" (il default dell'applicazione). Per risolvere in maniera estremamente sporca, ho modificato i permessi del file :D


digimatrix:~# ll /home/freevo/.tvtime/stationlist.xml
-r--r--r-- 1 root root 5,6K 2005-05-06 15:03 /home/freevo/.tvtime/stationlist.xml


Creazione del file con la programmazione tv

Un tempo si usava xmltv, nella versione col grabber in italiano. Il grabber non e' altro che uno script che contatta una qualche risorsa online con il palinsesto tv, ne estrapola i dati importanti e lo infila in un file xml. Freevo, e altre applicazioni, leggono il file in questione e ti fanno vedere la programmazione del giorno. Attualmente (17.05.05) non esiste piu' un grabber ufficiale xmltv per il palinsesto italiano; ho quindi usato 'grabmed' , uno script che contatta mediasetonline dot com e crea il file xml con la programmazione. Questa e' la pagina dello sviluppatore. Mi sono accorto pero', e l'ho comunicato allo sviluppatore, che lo script non considera il fuso orario e dato che lo standard xmltv prevede, salvo diversamente indicato, tutti gli orari in UTC, le applicazioni come tvtime mi indicavano un orario sballato di due ore. Ho risolto il problema con una manipolazione del file xml, aggiungendo il fuso. Eccolo:


./getmediaset.sh | sed 's/00"/00 +0200"/g' > /home/freevo/programmi_tv.xml

lo script getmediaset.sh e' contenuto in grabmed.

UPDATE 22.10.05: non funziona piu'... hanno cambiato in qualche modo le pagine dalle quali venivano parsati i palinsesti e ora lo script non funziona piu'. idem per il graber di xmltv.


too_hot_shutdown: script per il monitoraggio della temperatura e l'arresto d'emergenza


Sono riuscito finalmente a tirare fuori uno script da eseguire all'avvio e periodicamente ogni 2 secondi per controllare la temperatura: se vengono raggiunti i 62C, lo script spenge il sistema.

Il tutto e' scritto seguendo la debian way degli script per /etc/init.d/ ; il tutto e' costituito da due file, uno che si occupa di avviare ed interrompere il servizio e l'altro e' quello che contiene i comandi per controllare la temperatura, spengere il sistema e scrivere in un file di log eventuali problemi.

Il primo e' /etc/init.d/too_hot_shutdown e l'altro e' /etc/init.d/too_hot_shutdown_script : ricorda di attivare con rcconf il primo !!



CONTATTI

se posso esserti d'aiuto, contattami su antani La_Chiocciolina_tanto_Carina gmail _il_puntino_in_basso_che_finisce_la_frase com


DOWNLOAD


Pacchetti vari specifici per debian ed archivi in locale (per quanto riguarda questi ultimi, controlla sui rispettivi siti se ci sono versioni aggiornate)


kernel-image-2.6.10diggi: (usa sisfb per il frambuffer; funziona tutto ma e' necessario installare i driver per il telecomando, usando i sorgenti del kernel qui sotto)
kernel-source-2.6.10diggi(questo sorgente e' gia' patchato tramite la patch qua sotto)[non ancora disponibile...sono circa 35mb. se qualcuno e' disponibile ad hostarlo, si faccia sentire!]
patch_2.6.10_saa7134
asusfan-0.1
lirc_0.7.1pre4 : pacchetto lirc con i driver originali e tutti i programmi necessari. prima di compilarlo, modifica il driver it_87 con il file qua sotto!
lirc_it87_digimatrix_version : modifica al driver del telecomando.
driver_sis_Xfree_4.3 20050410:
sisctrl_4.3
rt2400-1.2.2-b2: driver per la scheda wireless.
setpanel-0.3 : vecchio! usa la nuova versione 0.7 !!



LINK

in primis indico qualche URL con informazioni molto interessanti:
- http://people.easter-eggs.org/~yack/digimatrix/ : pagina con un sacco di informazioni inerenti debian e il digimatrix. ho usato principalmente questa pagina e il forum qui sotto. ci sono anche dei link con dei file .deb da scaricare, in primis il kernel ricompilato ad hoc per il DM.
- http://asusfan.linux-site.net/ : altra pagina dedicata al DM e Linux. in questo caso l'autore si riferisce a gentoo, ma non c'e' nessun problema ad adattarlo ad altre distro. e' anche lo sviluppatore dei driver per il telecomando e del software per il controllo delle ventole. o non e' molto disponibile o e' molto occupato perche' non mi ha risposto ad una mail...:) comunque ci sono info interessanti anche qui.
- http://linux.yes.nu/DigiMyth/ : DM, Gentoo e MythTV. mai usata, ma magari puoi trovare qualche info interessante!
- http://outertrack.com/digimatrix/ : forum dedicato al DM in generale e con una sezione per Linux. E' in teoria il punto di riferimento per le comunicazioni importanti, ma non e' cosi' frequentato. Alcuni utenti, pero', sono molto disponibili (bpuk ad esempio) e danno spesso una mano.
- http://www.winischhofer.at/linuxsisvga.shtml : questa e' la pagina dello sviluppatore del driver sis aggiornato per X/x.org e per il framebuffer (sisfb). c'e' anche un tool grafico, sisctrl, per configurare il comportamento della scheda sotto X, windows-like per intenderci.
- http://www.methods.co.nz/doc/ralink-2400.html : pagina dedicata all'installazione dei driver per RT2400, chipset per il wifi (802.11b) installato sul DM.

fate riferimento a queste pagine (in inglese) perche' sono quelle che mi hanno guidato nella configurazione. in questa pagina inseriro' tutto cio' sul quale mi sono dovuto sbattere perche' non era spiegato nella pagine sopra o perche' sono lento a capire. :)