PivotX Powered

./me

notting hill festival rulez

Four comments

I miei genitori mi hanno detto che ne hanno parlato anche in Italia al telegiornale... beh, non so. fatto sta che il festival di Notting Hill (formalmente, delle comunita' caraibiche ma c'erano anche rappresentanze africane) e' stato incredibile.
Dicono che sia il piu' grande 'street festival' d'Europa ma dato il numero di persone che hanno partecipato (un milione) mi sembra un po' strano vista l'imgombrante presenza della Love Parade di Berlino. La quantita' di poliziotti erano incredibile ma piacevole (vedi punto 4 sotto)
Il set che ho preparato per flickr e' enorme (sulle 200 foto) ma penso che ne valga la pena; data la qualita' delle reti wireless che becco qui a Londra penso proprio che le uppero' da Firenze.
Le cose che forse non sapete sono:
1. il festival e' durato due giorni, identici, con l'unica eccezione che il primo giorno sfilavano i bambini (tutti minorenni... regol - regol - regolatevi. faccia una fischio chi capisce la citazione) mentre il secondo era degli adulti (ehm ehm... molto piu' interessante :)
2. Post sfilata i giorni erano perfettamente identici. mmmh. potete immaginare.
3. Il sottoscritto, per mantenere alto il nome, era 'briaco il primo e secondo giorno, rispettivamente, alle 13 circa e alle 15 circa. Il secondo giorno un po' piu' tardi causa mal di testa del giorno precedente. Per inciso, la sfilata e' cominciata a mezzogiorno.
4. L'eroe che scrive ha importunato, con inglese ridicolo, una poliziotta particolarmente carina e disponibile (nel senso che non mi ha preso a manganellate) il primo giorno, nel primo pomeriggio. La valutazione dell'inglese e il resoconto dell'accaduto vengono da Micha. E' finita bene comunque, senza feriti o arrestati.
5. Le ragazze erano decisamente messe peggio di noi. Direi che, alla fine, comunque, 1 a 1.
6. La quantita' di gang londinesi e' spaventosa. A parte qualche scazzotata, direi che non e' successo nulla. I bobbies sono stati molto bravi.
7. Una delle mode piu' ridicole che ho visto tra queste gang e' quella di portare indumenti e accessori con il cartellino del negozio attaccato.
Ovviamente, con tanto di prezzo e misura. Ho visto in questo modo cappelli, pantaloni, cinture, scarpe !!

Written by orangeek

Tuesday 29 August 2006 at 1:10 pm

Posted in london2006

older than you

Two comments

Questa e' la frase che ho detto ieri ad un buttafuori di un pub : all'entrata ci chiede con aria baldanzosa (ci aveva gia' visto e stava di lato; abbiamo cominciato a salire le scale del pub e si e' messo in mezzo) questo giovinotto dell'est europa quanti anni abbiamo (io 26, Micha 23) ed io, notevolmente stupito, gli ho detto: "older than you" non con l'aria da Al Pacino, ma avrei voluto.
Lui ci guarda e fa: "ok, come in".
Buffone.
Comunque, tre aneddoti sui pub londinesi.


Written by orangeek

Saturday 26 August 2006 at 2:25 pm

Posted in london2006

Pisaaa merdaaaaaaaaaaaa

No comments

non so in quanti capiranno la citazione ( e doubleimp a parte), ma se siete/andate a Londra, andate alla Wallace Collection !

Written by orangeek

Friday 25 August 2006 at 1:58 pm

Posted in london2006

parliamone

Two comments

Qualche aggiornamento: la Tower of London e' una delle attrazioni che mi e' piaciuta di piu' qui nella capitale. Il biglietto non te lo regalano (22 euro adulti) ma ci sono un sacco di cose da vedere e si puo' passare un bel pomeriggio. A mio avviso la visita ai gioielli della corona e' un po' sopravvalutata e anche un po' pacchiana, con l'entrata nella stanza del caveau (dove sono i gioielli piu' importanti, alcuni obiettivamente increbidili) con tanto di guardiani che ti indicano di toccare la porta enorme di metallo per capire quanto e' sicura... Il resto invece e' molto interessante e d'atmosfera (consideriamo che la struttura ha 900 anni...). La cappella e' veramente splendida, seppur ricostruita, e la passeggiata lungo le mura e attraverso le sale arredatate come all'epoca e' veramente 'emozionante'. Interessante anche la visita alle armerie, anche se un po' troppo "piena".
Oggi, invece, e' stata la volta del British Museum: cosa dire? beh, un aspetto molto elegante e' che l'entrata e' libera ed e' solo chiesta una donazione (suggerita di 5 euro). La differenza sostanziale con altri posti con donazione suggerita e' che le teche in cui infilare i soldi sono disseminate ovunque e quindi non c'e' bisogno di "vergognarsi" per la cifra da donare. Lo si puo' fare in qualsiasi momento e, soprattutto, lo si puo' fare dopo la visita. Tanto perche' sono un signore, vi comunico che ho donato 5 pounds.
Tornando al museo, e' una cosa enorme e la soluzione migliore sarebbe, come sempre, andarci almeno due / tre giorni per vedere le cose in tranquillita'. Ovviamente non e' la cosa che ho fatto, e faro', io (ho altre cose da vedere) e quindi mi sono fatto un tour de force per vedere oltre ai pezzi must-see, le collezioni asiatiche, Corea, Cina e Giappone in particolare. Superbe.

Written by orangeek

Thursday 24 August 2006 at 4:36 pm

Posted in london2006

La Londra Punk?

One comment

oggi sono andato a fare una puntatita a Camden Town, la zona del punk londinese (come mi era stato suggerito). Dico una "puntatina" perche' avevo gia' letto nella guida che nel fine settimana era assaldato da orde di turisti che si scannano per spendere cifre folli per minchiate (testimone oggi: una ragazza a comprato a 24 sterline una cintura _di cartone_ a quadratini bianchi e fucsia). Volevo solo fare un giro nell'oretta e mezzo che avevo a disposizione.
Beh, si', e' disgustosamente turistica. Ho provato ad immaginare pero' come potesse essere all'epoca e i presupposti ci sono tutti: ferrovia, soprapassaggi, palazzi vecchi, bassi e in mattoni scuri (come il 94% di Londra, comunque, a quanto ho visto), stradine, graffiti. Ora, invece, ci sono zilioni di attivita' tipo Starbucks, Holiday Inn, KFC, ecc. Mi sono ripromesso di andarci durante la settimana.
update wifiano: ho scoperto che dal salottino dell'hotel si prende benissimo la rete che non becco dalla stanza...ah, finalmente.

Written by orangeek

Sunday 20 August 2006 at 10:09 pm

Posted in london2006